Breaking

LA COPPA DEI GIOVANI FLASH INTESA SANPAOLO – TROFEO CHALLENGE BRUNO SCOLARI VA AL LAZIO

PrimaPagina / 29 maggio 2016

L’edizione 2016 della Coppa dei Giovani Flash Intesa Sanpaolo Trofeo Challenge Bruno Scolari è andata alla squadra del Lazio, scesa in campo agli ordini del tecnico Piero Coata e del coordinatore Marco Sassara.  Al termine della seconda manche, disputata nella mattina di oggi, domenica 29 maggio, la classifica finale ha tenuto conto dei tre migliori risultati della squadra composta da cinque elementi. Il team del Lazio ha riconfermato il miglior risultato che già deteneva al termine della prima manche di ieri. La compagine formata da Ascanio Tozzi Condivi – Omero De Villanova (prop. Francesco Sechi); Olga Cerasi – Pesetas (prop. Paolo Cerasi); Sofia Manzetti – Comtesse R (propr. Horses Forever Sas); Viola Maria Martini – Vara (prop. Maria Di Lorenzo) e Federica Tella – Take (propr. Anne Lucienne Grevesse) ha chiuso quindi senza penalità e la migliore somma di tempi (403,22). Seconda la squadra del Veneto, anche questa senza penalità con 411”48. Il terzo posto è andato alla squadra dell’Emilia Romagna, con 4 penalità e 415,17.

 La classifica individuale ha visto chiudere al primo posto la giovane veneta Louly Jo Bruneau – Toundra du Lasnier(0/0 – 131”04). Seconda l’emiliana Caterina Sbaraglia – Dancing Queen (prop. Societa’ Ippica Della Trebbia) (0/0 – 133,96). Terzo Gianmarco Tardini – Innovet der Stern (0/0 – 135”16).

Soddisfatti i capo – equipe laziali. Il commento di Piero Coata: “Questa vittoria è il frutto della validità di un progetto attuato dal Comitato Regionale Lazio che da diversi anni investe e punta sulla formazione dei giovani. Questo grazie al presidente Brunetti, che lascia carta bianca ai suoi tecnici e grazie al programma di stage continuativi previsti con il tecnico Giorgio Nuti sostenuti dal Comitato. La scelta della squadra inoltre è scaturita da una osservazione degli allievi durante il periodo agonistico. Molti di loro hanno intrapreso il Circuito di Crescita, durante il quale ho avuto occasione di seguirli con molta attenzione. Devo anche riconoscere il merito ai loro istruttori, che stanno formando con molta competenza i binomi. Trovo importante che soprattutto in questa fascia di gare si sia introdotta la categoria di stile, che è alla base di una buona equitazione fondamentale per assicurare risultati validi e continuativi nel tempo”.

La squadra laziale ha indossato in gara la giacca rossa con il logo Roma 2024, e chissà che questa vittoria non sia di buon auspicio per la candidatura di Roma ai Giochi!

Nella categoria di stile al primo posto della classifica a squadre il Veneto, con Marco Della Valle – Innovet der Stern (17,83 punti); Umberto Cordioli – Borgboss (prop. Umberto Cordioli) (17,00 p.); Noemi Wucherpfenning – Adonis  (prop.Noemi Wucherpfennig ) (15,83); Louly Jo Bruneau – Toundra du Lasnier (prop. Serge Bruneau) (15,83) ed Elettra Gugole – Tjeloma S.H. (prop. Carmelo Sambataro)(14,17), per un totale di 100,33 punti. Seconda la squadra del Lazio con 99,32 punti, e terza la Sardegna con 96,17.

Ad assicurarsi il gradino più alto del podio nella classifica individuale è stato Marco Della Valle con 35,50 punti. Piazza d’onore per il sardo Thomas Dastara – Hornet’s Silber (prop. Brigitta Ponzanu) con 35,00. Terzo posto per la marchigiana Federica Beozzo – Pepito des Tess (prop. Federica Beozzo) con 34,33.

Più che soddisfatto il capo equipe della squadra veneta, Andrea Tiarca: “Ritengo che sia un risultato eccellente quello ottenuto dai nostri ragazzi in queste due giornate: primi nella categoria di stile, sia a squadre che individuale, rappresenta il risultato di un valido lavoro a partire dalla base dell’equitazione. I nostri ragazzi sono ben impostati, e questo è stato dimostrato anche dagli altri piazzamenti: secondo posto nella coppa a squadre e primo individuale.”

Il presidente della FISE Cav. Vittorio Orlandi ha consegnato le coppe complimentandosi con i ragazzi durante la cerimonia di premiazione. La Coppa Challenge, come vuole la tradizione, è stata consegnata ai vincitori dalla famiglia di Bruno Scolari, mentre il compito di consegnare la targa di Intesa Sanpaolo che ha titolato il trofeo è stato affidato al sedicenne promettente cavaliere, già a sua volta vincitore dello stesso evento, Valerio Mosca. Una targa ricordo è stata consegnata da Desirée Puccini al primo qualificato nella categoria di Stile, in ricordo della grande figura di Fausto Maria Puccini, eclettico cavaliere olimpico e grande uomo di cavalli recentemente scomparso.






Equi-Equipe




Previous Post

Pony, lo Stile premiato a Piazza di Siena

Next Post

GIANNI GOVONI E BOBOLENSKY RADDOPPIANO




More Story

Pony, lo Stile premiato a Piazza di Siena

Ha avuto termine oggi, domenica 29 maggio, anche l’appuntamento con le categorie nazionali di stile riservate ai pony....

29 May 2016