Breaking

Carosello dei Carabinieri

Un appuntamento che regala ai visitatori e agli affezionati del Concorso ippico di Piazza di Siena suggestioni particolari e sempre nuove emozioni è il Carosello dei Carabinieri che si svolge a conclusione dell’ultima giornata della manifestazione.

Si tratta di uno spettacolo unico al mondo, espressione della gloriosa e fiera tradizione equestre italiana. Con le doverose distinzioni, il ‘Gran Torneo’ del 22 aprile del 1842 in Piazza San Carlo a Torino, può essere ritenuto il progenitore dello spettacolo offerto dai Carabinieri a Cavallo a Piazza di Siena, ma il debutto nello scenario di Villa Borghese risale al 3 maggio del 1883, in occasione delle nozze tra Tommaso di Savoia con Isabella di Baviera.

La prima esibizione del Carosello, concepita quale magnifica cornice del Concorso ippico di Piazza di Siena, si svolge, invece, il 9 luglio del 1933, in occasione dei festeggiamenti del 119° anno della Fondazione dell’Arma. In quella importante parata le varie formazioni in campo indossarono ciascuna una divisa storica, dando così origine all’appellativo ‘Carosello Storico’.

Attualmente il Carosello si avvale di centoquarantacinque cavalli, comprendendo la fanfara, e conserva tutti i riferimenti alla sua virtuosa storia. Per Tale ragione non separa mai gli elementi spettacolari e coreografici dal motivo originario dell’impiego dei cavalieri negli antichi combattimenti.

Il momento conclusivo del Carosello, per molti il più esaltante, si chiude con la carica finale, a sciabole sguainate, quando i due squadroni in campo lanciati al galoppo, rievocano la storica carica dei Carabinieri di Pastrengo effettuata il 30 aprile del 1848, quando le sorti di una delle battaglie per la guerra per l’Indipendenza vennero decise dall’intervento risolutivo di tre squadroni di Carabinieri a Cavallo.

La storica esibizione conclude il Concorso ippico di Piazza di Siena e si svolge di sera quando le luci del tramonto calano sulla città eterna lasciando gli spettatori davanti a una visione ineguagliabile.